Mercatino di Natale 2019 a Sangano

Torna il Natale con la sua dolcezza, i suoi addobbi luminosi, la trepidante attesa dei bambini e …l’immancabile mercatino di Natale di Sangano. Grazie alla Proloco e alla instancabile Olga, un grande lavoro porta a organizzare una giornata che resta nella memoria di grandi e piccini: la passeggiata sui pony, la musica dei giovani  e lo spettacolo del mago Falabrak che da anni ci fa divertire con i suoi numeri di magia. Poteva mancare la cioccolata calda? Senza cioccolata non ci sarebbe il Natale.

Non sarebbe un mercatino senza gli hobbisti e i commercianti che porteranno tutte le loro idee e creatività, molto utile per pensare regali differenti, di cuore, unici, anche quando si tratta di lavoretti fatti a mano ma con grande maestria dalle signore delle associazioni che offrono il loro tempo e la loro arte per aiutare i tanti ambiti della nostra società, dei nostri paesi, del nostro piccolo mondo.

Mancate solo voi e siete il pezzo più importante di questa festa. Vi aspettiamo in Pagoda, Via San Lorenzo il giorno 8 dicembre 2019 dalle ore 9:00. ENTRATA GRATUITA.

5ac5d620-b3f1-495c-a0a0-96d1986fd493.jpg

Il Teatro arriva a Sangano!

L’Unitre di Sangano Bassa Valsangone presenta una divertente commedia intitolata
“AAA SEGRETARIA TUTTOFARE CERCASI”. Interpretata dalla compagnia teatrale di Rivoli, lo spettacolo sarà rappresentato:

sabato 9 novembre alle ore 21,00

presso la sala Agorà in piazza Marco Matta di Sangano.

Ingresso senza prenotazioni biglietto euro 5,00.

Vi aspettiamo!

Silvia Ajmerito
Presidente Unitre Sangano-Bassa Valsangone

Pagina facebook

 

Amo il tuo odio

In questi giorni ho notato una campagna pubblicitaria che ha attirato la mia attenzione:  #iloveyourhate.

Sempre più spesso le aziende multinazionali cercano di vestirsi con abiti eticamente sostenibili per poter proseguire il loro business. Perchè lo fanno? Davvero pensano di investire denaro in un percorso di in-formazione per le persone? Realmente cercano di migliorare il mondo impegnando parte delle risorse in un’azione sociale? Forse anche questo è un buon modo per fare business?

La tradizione popolare ci insegna che “l’abito non fa il monaco” ma muovere le emozioni oggi è un brand che risponde ai requisiti di immagine sempre più rispondente al bisogno delle persone, per sentirsi accettati, parte di un gruppo, in una zona comfort. Tuttavia è anche vero che il disagio provato dal bullismo e dalla violenza dilagante verso una difformità più che diversità, spinge le Company a raccogliere questo grande gruppo di consumatori sempre più dilagante. La difformità oggi è un malessere importante, un tempo era considerata diversità.

Non guardo con cinismo messaggi importanti ma penso che questa società sia troppo densa di messaggi, aforismi e frasi sagge poco praticati. Il che rappresenta il vero problema pratico del nostro vivere sociale.

Giuseppina Bruno

Rassegna di Cinema Internazionale

Per gli appassionati una bella notizia. Torna la Rassegna di Cinema Internazionale (ottobre 2019) grazie alla collaborazione con la Proloco di Sangano.

E’ sempre doveroso ringraziare quanti consentono la diversità espressiva attraverso l’impegno di raccogliere e selezionare tanti cortometraggi d’Autore, come fa il Regista G. Baudena che per il terzo anno offre la continuità di un progetto a cui parteciperà anche il Liceo Vito Scafidi. Attraverso il contributo della partecipazione e alla possibilità di utilizzare i locali anche grazie all’aiuto dei volontari che rendono gli stessi accessibili.

Vorrei considerare questo evento un “piccolo miracolo” che speriamo possa toccare molti perchè ascoltare, sentire, percepire la cultura e la storia di tante persone di tutto il mondo, lontane tra loro ma vicine per umanità, non può che farci bene.

In fondo “Tutte le strane avventure hanno bisogno di strani strumenti” (Mr. Magorium e la bottega delle meraviglie).

Giuseppina Bruno

 

 

Dalla cena al Festival d’Estate

Anche quest’anno il Comitato Festeggiamenti in collaborazione con il Comune di Buttigliera Alta, aprirà il Festival dell’Estate con la “cena il giallo”. L’evento ricalca la più frequente “cena in bianco”, un format di “unconventional dinner” nato a Torino nel 2012 dove i partecipanti devono seguire alcune regole: segui il bianco e niente plastica.

WhatsApp-Image-20160524.jpg

Perchè a Buttigliera Alta la cena è in “giallo”? Per una questione di diritti e autorizzazioni (troverete tutte le informazioni utili sul sito) ma la scelta di questo colore non ha nessuna assonanza o attinenza con trame poliziesche e delitti, ma con musica, intrattenimento per grandi e bambini, con la predisposizione di sedie e tavoli per i partecipanti.  Anche quest’anno sono stati raggiunti numeri importanti: oltre 200 persone parteciperanno all’evento che ha ispirato altre amministrazioni locali a seguire l’esempio. Un successo che premia il lavoro degli organizzatori e che festeggia l’inizio dell’estate con tutti i partecipanti. Che sia bianca, gialla, rossa o blu, queste cene per strada dove ognuno porta qualcosa ricordano un po’ le vecchie feste di paese, quando l’unica scusa era quella di stare insieme e passare un momento di festa. Sarà ancora questo il motivo di tanta partecipazione?

Alleghiamo il volantino delle giornate del Festival augurando a tutti i lettori una buona e felice Estate.

Giuseppina Bruno

65741610_891219464558794_4584833281597374464_n