Diventare grandi

Mercoledi 31 maggio presso il Comune di Buttigliera il sindaco Alfredo Cimarella, insieme al vicesindaco Laura Saccenti e al vicepresidente del Consiglio Regionale Daniela Ruffino, ha consegnato ai nati 1999 la Costituzione Italiana per festeggiare l’ingresso nella maggiore età in una cerimonia voluta nella settimana in cui si festeggia la nostra Repubblica.

“Grazie per essere qua (…) a incontrare le istituzioni” saluta il Sindaco ricordando ai ragazzi quei diritti-doveri contenuti nel testo più importante del cittadino, oggi messo in discussione da una politica che spesso ma per fortuna non sempre, risulta essere sempre più orientata al protagonismo, allontanando i cittadini dalle istituzioni. “…Tra i molti diritti elencati nella Costituzione, vi esorto a non rinunciare mai a quello al voto”, ricorda Ruffino, nella speranza che tra gli ultimi nati del vecchio millennio possano nascere nuovi leader in grado di restaurare il senso civico e politico dei nostri paesi, del nostro Stato.

Il simbolo della Costituzione è il simbolo della conquista dei popoli, frutto di riflessione e mediazione dei padri fondatori di questo Stato, conquista dei diritti e definizione dei doveri di tutti i cittadini.

Oggi assistiamo a una promiscuità di fondo che danneggia la scelta degli individui, assommati in gruppi disomogenei e impossibili nella coesistenza. Ritrovare radici della propria identità diventa quindi fondamento della riscoperta di se stessi, della possibilità che tutti i giovani hanno di cambiare le istituzioni, con impegno e passione, per ritrovare un tempo di pace e armonia che tutti desideriamo.

È questo l’augurio che facciamo di cuore ai giovani festeggiati.

Feste d’estate a Sangano

La Pro Loco si “sposa” con gli Amici Borgo San Rocco e insieme agli Anziani, con il patrocinio del Comune di Sangano, ci presentano i tre giorni di Festa del paese, che dal mese di agosto sono stati spostati nel mese di giugno per permettere a tutti i cittadini di essere presenti.

Il programma si arricchisce della presenza del Circo Vertigo rimandato durante la Fiera di Primavera a causa del brutto tempo, insieme a concerti (Re Beat), Luna park, serate danzanti (Galassi e Lanteri) e cene self service dal 16 giugno al 18 giugno. La gara di bocce inizierà lunedi 19 al 23 giugno presso la Bocciofila di via Bert 32. Per costi e dettagli scrivere a  sangano.proloco@gmail.com.

“Durante questi giorni di festa non ci saranno altri eventi a Sangano”, riferisce soddisfatto il Presidente della Pro Loco, sperando nel bel tempo e nella partecipazione di tutti i sanganesi.

Speriamo che questo matrimonio porti fecondità così come quando lo yin incontra lo yang, creando attrazione verso i giovani che sicuramente avranno idee diverse, ribelli, assurde, ma non è in quella forma di compromesso raggiunto che si determina la crescita di una società felice?

Questo è l’augurio che facciamo a entrambi i Presidenti: di essere diversamente giovani per rinnovare la tradizione di possibile continuità con l’arrivo di nuove (giovani) leve.

 

 

Il Salottino dei libri

A Buttigliera Alta presso la Struttura Polivalente, sabato 10 di giugno viene presentata un’iniziativa che cerca di “dare vita a una conversazione vivace” sul tema della lettura attraverso la voce di nove scrittori, che pubblicano con case editrici del territorio. La manifestazione, organizzata dal blog “Del furore di aver libri”,  dall’Associazione Bolla e Fantasia, con la collaborazione del Comune si divide in due parti principali.

La mattina (dalle 10.00) verrà presentato un libro-laboratorio fatto dai bambini della Scuola dell’infanzia “Caduti in Guerra” , laboratori di teatro e di lettura su favole per bambini con la partecipazione della scrittrice Giuseppina Bruno e delle Fate e degli Elfi della Biblioteca Carlini. La musica dell’Associazione Crescendo della Scuola Suzuki di Buttigliera Alta accompagnerà questo momento.

Il pomeriggio (dalle 15.30) interverranno gli scrittori, raccontando i libri in cui si rispecchiano, le loro muse ispiratrici.

Sarà una giornata dove saranno dati molti input ai genitori, educatori, bambini, verso mondi nuovi, dove la fantasia e il colore aprono le prospettive creative del vivere, che come sappiamo, è la qualità più grande per ogni esistenza. Dall’altro canto ascoltare scrittori in questa epoca dove l’editoria deve ritrovare la sua missione possibile, può essere utile a tanti aspiranti lettori che sono anche scrittori.

C’è un fiorire di iniziative sui libri, sulla scrittura e sulla promozione di scrittori, che è determinato da un parziale abbandono della lettura della fascia di età che va dai 16 anni ai 55 anni, fascia in cui si concentra la popolazione degli scrittori. Alcuni riescono, altri servono per alimentare il sistema. Possiamo dire che questo sia un male? Sicuramente per gli aspiranti scrittori, si. Eppure sono queste aspirazioni che determinano una maggiore scelta per quel popolo di lettori e che sostengono il 2% del PIL legato all’editoria (settore in aumento), spesso, finanziato direttamente dagli aspiranti che comunque trarranno vantaggio dall’esperienza della scrittura che è sempre uno smarrimento piacevole o per usare le parole di uno dei più noti idilli leopardiani “..tra questa Immensità s’annega il pensier mio: e il naufragar m’è dolce in questo mare.”

Giuseppina Bruno

Una serata per riflettere

Parlare della donazione degli organi è importante per riflettere. Il Comune di Buttigliera Alta giovedi 25 marzo alle 21,00 presso la sala consiliare (Via Reano 3) invita tutti i cittadini a una serata “di straordinario atto di solidarietà e altruismo”.

Ci saranno molti interventi di promozione che seguono la politica già attuata mesi fa con la scelta che ogni cittadino potrà fare in sede di rinnovo della carta di identità, ma forse l’aspetto più importante, che ci ha colpito, è la testimonianza di persone trapiantate e di donatori, con le loro storie, racconti che emozioneranno e che porteranno a riflettere prima di tutto.

E’ sempre difficile comprendere quale sia la scelta giusta quando siamo distaccati dalla perdita di qualcuno per noi caro, soprattutto quando dipende dagli altri. I progressi della medicina non sempre sono positivi ma nella donazione degli organi c’è una consapevolezza e un’empatia che sono quasi eroici ma anche pieni di responsabilità verso l’impegno della propria esistenza ritrovata in un progetto che nasce e continua per il bene di tutti.

Ci presenta questa serata il Sindaco Alfredo Cimarella.

Beneficenza a km zero

La Pro Loco di Sangano ci presenta il suo appuntamento annuale “Pasta sotto le Stelle”, pensata per raccogliere fondi da destinare tramite la Parrocchia e il gruppo Sermig di Sangano, alle famiglie bisognose del territorio.

Come dice il Presidente della Pro Loco, Sergio Pasta, “la beneficenza è meglio farla che riceverla” perchè vuol dire che si sta bene. Mi piace anche pensare che i giovani abbiano più sensibilità e non solo verso questo tema, anche se la loro difficoltà non è da sottovalutare in aspettativa di benessere per il futuro. Forse hanno già interiorizzato quel tema di “decrescita felice” che sarà il must del cittadino.

Nell’ascoltare questo intervento non si può fare a meno di pensare al ruolo della Pro Loco (dal latino “a favore del luogo”) nel panorama associativo odierno, sempre più ricco di opportunità ma anche con finalità diverse, non sempre del tutto trasparenti ma nella ricerca di un protagonismo che è buono quando colma i danni del diabolico sistema economico attuale, meno buono quando Robin Hood diventa Diabolik, rappresentando bene quel cinismo che esclude qualsiasi ragionamento di coscienza.

Per questo la beneficenza a km zero può riportare un senso nella confusione, aiutando a sviluppare la speranza che un giorno prevarrà la media alla ponderazione, in un concetto di equità più semplice da recepire e vivere.

Ascolta intervista