Niente e così sia

Oriana Fallaci, grande giornalista e scrittrice, racconta l’incubo della guerra a chi non vive in quelle terre bagnate di sangue e pazzia. Il libro cerca di documentare una serie di vicende che spingono il lettore a chiedersi, insieme all’autrice, perchè l’uomo spreca cosi tante energie per uccidere? Perchè si producono armi?

Niente e così sia mostra e genera parallelismi e riflessioni fra il sentire occidentale del Vietnam negli anni Sessanta e la realtà vissuta in prima persona.
Appare evidente la sua smania di capire, il suo sentirsi incapace di abbracciare “per intero” una realtà così profondamente toccante e sconvolgente come la guerra.

Talvolta la ricerca affannosa di un motivo, uno solo, per continuare ad avere fede e fiducia nell’uomo, per vedere le sue grandezze quando ha davanti agli occhi gli orrori e le tragedie, diventa esperienza strangolante, affanno, sconforto. L’anima sensibile dell’autrice si manifesta parola dopo parola.

Dietro il pessimismo di una storia fatta solo dagli assassini sta l’obbligo per tutti noi di attraversare il palcoscenico della vita nel migliore modo possibile. Ed è l’unica cosa che possiamo fare visto che la nostra esistenza, una volta cessata, non serve più a niente.

Ascoltiamo il brano scelto da Paola

Il miglio verde

Il miglio verde è un romanzo scritto da Stephen King, pubblicato come un romanzo a puntate a cadenza mensile durante l’anno 1996. In seguito raccolto in un unico volume tradizionale. Si racconta che nell’unione Stephen, grande autore, preferì non cancellare gli errori tranne una svista evidente dove un condannato con la camicia di forza si asciugava la fronte.

Famoso per l’adattamento della storia al Cinema nel 1999, interpretato da Tom Hanks e da M. Clarke Duncan in un film che ha interpretato i personaggi abbastanza fedelmente.

La storia parla di esecuzioni, fragilità e diversità evidenziando come l’umanità sia quella sfumatura di bellezza che può rendere sopportabile quello che non vorremmo vedere, quasi nascondere per il dolore che provoca in noi, tutto sommato brave persone.

Roberto legge un brano di questo bellissimo libro.

RS

 

La Matrix Europea

Francesco Amodeo, spiega nel suo libro “La Matrix Europa” i meccanismi che hanno portato l’Italia a cedere tutto il suo patrimonio. Attraverso documenti, articoli di giornali e notizie di varie fonti, partendo dagli anni ’90 mostra come il piano di destrutturazione contro l’Italia è stato condotto sapientemente.

Un’analisi che ci porta a riflettere sul senso dell’essere un popolo legato a un mondo finanziario che compie la sua guerra contro l’umanità spietatamente, procedendo sempre più rapidamente.

Giusy ci legge un brano tratto dal libro.

La maga delle spezie

Un libro del 1997 da cui si è ispirato il film dallo stesso titolo. Come spesso capita il libro offre maggiore spazio alle sensazioni e all’immaginazione. L’autrice  Chitra Banerjee Divakaruni, indiana, scrittrice e giornalista naturalizzata statunitense, ci racconta una storia straordinaria di Tilo, una donna indiana dall’età indefinibile che vive nel suo negozio di spezie tradizionali. Lei è la “maga delle spezie” che ricerca quella magia in grado di aiutare e rivitalizzare l’umanità che incontra.

Tilo sogna, si innamora, combatte, ascolta, intuisce. Una donna che ci apre la porta al suo mondo infinito di emozioni, di lotte per conquistare la sua strada in mezzo a quei disequilibri in cui ogni lettore si riconoscerà. Amerai questo libro in cui ci introduce Rosita leggendo per noi un ispiratissimo brano.

Dall’unità ai caduti

Stamattina ho interrogato molte persone, mi andava di farlo. Volevo capire quanto si conosce della nostra storia, della nostra identificazione come popolo e cultura. Siamo un paese strano: grandi lavoratori ma poco senso di Patria. Questo dipende da molti fattori, non voglio analizzarli in questa sede, ma riflettere sul fatto che molti “intervistati” hanno dato risposte creative e artistiche sul senso della commemorazione odierna.

In realtà è complicato conoscere la storia perchè non ci siamo stati e non sempre i documenti utili a raccontare eventi ed esperienza, sono stati diffusi correttamente. Parlo anche dei libri di Storia sui quali abbiamo studiato e lo dico con una certa amarezza.

Ho appena terminato di leggere un libro che mi ha molto colpito e che voglio consigliare: Chi ha costruito il muro di Berlino?  di Giulietto Chiesa.

Ricordo il momento in cui è stato abbattuto quel muro. Il mondo è cambiato, speravamo tutti in meglio perchè la speranza dei popoli è sempre verso la pace, la fratellanza, il bene. Obiettivi poco condivisi dai mercati più che dal potere. Ora lo sappiamo bene.

Quasimodo

CHI-HA-COSTRUITO-IL-MURO-DI-BERLINO-1