Un sorriso per Maya

Ethel e Davide vivono a Trana con Maya e il fratellino di pochi mesi. Maya è una bambina di 5 anni che ha una malattia rara di cui molti non hanno mai sentito parlare: MALATTIA DI TAY-SACHS INFANTILE. Per maggiori informazioni potete leggere la pagina che hanno creato su facebook dove raccontano chi sono e presentano le iniziative a sostegno delle cure che fanno non per guarire la piccola ma per alleviare i suoi dolori.  “…L’unico prodotto che riesce a sedare le sue crisi è il CBD OIL (olio di cannabis, cannabidiolo) che purtroppo non ci viene passato dal S.S.N. perché non esiste un protocollo relativo alle malattie rare. Siamo costretti ad acquistarlo all’estero ed è molto costoso, circa 600 euro al mese”. Ethel racconta la sua storia con una forza che impressiona, fa riflettere, insegna.

Tutti i bambini sono speciali e unici ma questi bambini credo che abbiano un compito molto importante che è di insegnarci quante cose siano sbagliate in questo mondo, non nelle persone ma nell’organizzazione, nelle regole, nella priorità che si dà all’uso delle risorse perchè se è vero che i problemi sono tanti e ognuno ha i suoi, c’è un limite che non si dovrebbe superare che è quello di preservare la dignità del vivere soprattutto per i malati.

Invito tutti quanti seguono Radio Sangano a partecipare al pomeriggio di festa in Pagoda il 19 novembre alle ore 16,00 grazie alla Proloco di Sangano  e agli Amici del Borgo San Rocco, per conoscere questa famiglia e per sostenerli. Ethel ringrazia tutti quelli che hanno reso l’iniziativa possibile. Noi vogliamo lanciare questo messaggio con una speranza: tra tanti qualcuno avrà l’idea, la creatività e la sensibilità di trovare il modo per superare i protocolli, convogliare risorse, aprire una nuova strada praticabile da tutti perchè vogliamo che il sorriso per Maya diventi il sorriso di Maya e di tutti quelli che l’amano.
Giuseppina Bruno

Il Cinema a Sangano

Sangano ospita il grande Cinema grazie alla collaborazione con l’Associazione “Cercando il Cinema” e all’incontro con il regista Giancarlo Baudena che ha girato alcune scene del suo film su Giuseppe Filippi proprio a Sangano.

Il grande Cinema è quello indipendente dai ragionamenti commerciali: le produzioni di film e cortometraggi che riescono a emozionare per la loro semplicità, unica Via per arrivare al Cuore. Mi stupisce sempre la sensibilità di questi nuovi registi che con “poco” riescono a realizzare dei filmati di valore, sotto molti profili.

Giancarlo Baudena ha voluto condividere il successo del suo film, presentando un programma ricco, pensando ai più piccoli e ai più grandi nell’ottica di una sensibilità che fa crescere, amplia le prospettive e ci appoggia su un nuovo orizzonte.

Presto, Radio Sangano presenterà in anteprima la programmazione del Festival che si svolgerà nel mese di novembre e dicembre. Vi aspettiamo tutti per condividere questa importante esperienza, anticipandovi un breve cortometraggio finalista del premio Nickelodeon 2016.

Giuseppina Bruno

Festival Colibrì 2017

Anche quest’anno la Comunità Colibrì di Sangano festeggia il suo Festival con buona musica e tanta allegria. Ieri sera nell’apertura hanno suonato i Let’s Beat con il tributo ai leggendari Beatles, sabato sera (festa di San Giovanni) con musica anni ’60 e ’70 dei Fuori Servizio e lo spettacolo dei ragazzi della Comunità seguiti da Beppe Gromi, domenica sera con l’esibizione del gruppo Friend Fighters. La musica sarà accompagnata dal fresco della serata e da buon cibo preparato direttamente sul posto.

Siamo giunti alla quinta edizione, ci racconta Mara Portigliatti, coordinatrice degli educatori del centro, una festa che è molto sentita sul territorio e che raccoglie tutti gli amici di questi ragazzi speciali che riescono a coinvolgerti come se avessi sempre fatto parte della loro vita.

Abbiamo conosciuto i ragazzi del Colibrì tre anni fa e siamo rimasti innamorati del loro entusiasmo e della spontaneità con la quale ti accolgono. Entrare in contatto con loro ti fa ascoltare nuovamente quella semplicità dei bambini, attraverso la quale puoi permetterti spontaneità affettiva che ravviva l’umanità, qualità che dovrebbe essere di tutti noi “terrestri” e si sta estinguendo come gli elefanti, i gorilla di montagna e altre creature meravigliose che popolano la terra.

Ascolta l’invito di Mara, buona estate a tutti.

 

Giuseppina Bruno

Feste d’estate a Sangano

La Pro Loco si “sposa” con gli Amici Borgo San Rocco e insieme agli Anziani, con il patrocinio del Comune di Sangano, ci presentano i tre giorni di Festa del paese, che dal mese di agosto sono stati spostati nel mese di giugno per permettere a tutti i cittadini di essere presenti.

Il programma si arricchisce della presenza del Circo Vertigo rimandato durante la Fiera di Primavera a causa del brutto tempo, insieme a concerti (Re Beat), Luna park, serate danzanti (Galassi e Lanteri) e cene self service dal 16 giugno al 18 giugno. La gara di bocce inizierà lunedi 19 al 23 giugno presso la Bocciofila di via Bert 32. Per costi e dettagli scrivere a  sangano.proloco@gmail.com.

“Durante questi giorni di festa non ci saranno altri eventi a Sangano”, riferisce soddisfatto il Presidente della Pro Loco, sperando nel bel tempo e nella partecipazione di tutti i sanganesi.

Speriamo che questo matrimonio porti fecondità così come quando lo yin incontra lo yang, creando attrazione verso i giovani che sicuramente avranno idee diverse, ribelli, assurde, ma non è in quella forma di compromesso raggiunto che si determina la crescita di una società felice?

Questo è l’augurio che facciamo a entrambi i Presidenti: di essere diversamente giovani per rinnovare la tradizione di possibile continuità con l’arrivo di nuove (giovani) leve.

 

 

Il Salottino dei libri

A Buttigliera Alta presso la Struttura Polivalente, sabato 10 di giugno viene presentata un’iniziativa che cerca di “dare vita a una conversazione vivace” sul tema della lettura attraverso la voce di nove scrittori, che pubblicano con case editrici del territorio. La manifestazione, organizzata dal blog “Del furore di aver libri”,  dall’Associazione Bolla e Fantasia, con la collaborazione del Comune si divide in due parti principali.

La mattina (dalle 10.00) verrà presentato un libro-laboratorio fatto dai bambini della Scuola dell’infanzia “Caduti in Guerra” , laboratori di teatro e di lettura su favole per bambini con la partecipazione della scrittrice Giuseppina Bruno e delle Fate e degli Elfi della Biblioteca Carlini. La musica dell’Associazione Crescendo della Scuola Suzuki di Buttigliera Alta accompagnerà questo momento.

Il pomeriggio (dalle 15.30) interverranno gli scrittori, raccontando i libri in cui si rispecchiano, le loro muse ispiratrici.

Sarà una giornata dove saranno dati molti input ai genitori, educatori, bambini, verso mondi nuovi, dove la fantasia e il colore aprono le prospettive creative del vivere, che come sappiamo, è la qualità più grande per ogni esistenza. Dall’altro canto ascoltare scrittori in questa epoca dove l’editoria deve ritrovare la sua missione possibile, può essere utile a tanti aspiranti lettori che sono anche scrittori.

C’è un fiorire di iniziative sui libri, sulla scrittura e sulla promozione di scrittori, che è determinato da un parziale abbandono della lettura della fascia di età che va dai 16 anni ai 55 anni, fascia in cui si concentra la popolazione degli scrittori. Alcuni riescono, altri servono per alimentare il sistema. Possiamo dire che questo sia un male? Sicuramente per gli aspiranti scrittori, si. Eppure sono queste aspirazioni che determinano una maggiore scelta per quel popolo di lettori e che sostengono il 2% del PIL legato all’editoria (settore in aumento), spesso, finanziato direttamente dagli aspiranti che comunque trarranno vantaggio dall’esperienza della scrittura che è sempre uno smarrimento piacevole o per usare le parole di uno dei più noti idilli leopardiani “..tra questa Immensità s’annega il pensier mio: e il naufragar m’è dolce in questo mare.”

Giuseppina Bruno